Anno 1975

Molti gli omaggi che Tono dedica fra le 47 opere litografiche realizzate nell'anno 1975.

Un primo riconoscimento all'amico Angelo Ephrikian, direttore dell'orchestra del Teatro Comunale di Treviso quando Tono realizza scene e costumi per l'opera "L'incoronazione di Poppea" di Claudio Monteverdi (per la litografie dedicate all'opera vedere nella sezione delle cartelle litografiche).

Politicamente impegnate le lito dedicate ai partigiani, ed in particolare La mamma del Partigiano, ed il ricordo di Varsavia distrutta dalla guerra.

Curiosa la litografia dal titolo Rara, da un'opera di Sylvano Bussotti, che è il progetto, poi realizzato, del cancello della villa di Genazzano di proprietà del nipote.

Due lito da regalare a compagni ed amici sono state realizzate per festeggiare il suo compleanno, con il consueto autoritratto assieme alla madre ed al padre addormentato dopo il lavoro sul tavolo della cucina.

Altre due opere sono dedicate al ciclo satirico-politico del NeoGibbo, ed infine due piccole litografie (formato cm 35x50) realizzate per l'Università degli Studi di Padova in occasione di un anniversario: la Torre dell'Osservatorio e la Vecchia Università.