Anno 1967

Nel 1967 Tono Zancanaro realizza 133 litografie, dopo l'exploìt dell'anno precedente dove aveva realizzato nove stampe in più è il quantitativo maggiore.

Negli anni successivi non arriverà a produrre più di ottantasei lavori in un anno, nel 1974.

Fra i soggetti molte le opere dedicate a Roma, ed a piazza Navona in particolare, con una cartella che contiene cinque vedute romane (visibili nella sezione apposita): Piazza Navona, il Campidoglio, Largo dei Librari, la Fontana di Trevi, Palazzo Spada.

Bello il ritratto di Luisa, da cui sono successivamente stati realizzati sia un mosaico che un arazzo.

Diversi fogli sono dedicati ad illustrare il Decamerone ed il paesaggio di Certaldo Alto.

La Madre con autoritratto realizzata come molte altre volte in occasione del compleanno e distribuita prevalentemente agli amici ed ai compagni, come i consueti auguri di fine anno.

Diverse opere dedicate all'amata Padova, fra cui cinque di piccolissimo formato (9x20), ed una All'albero come idea, riprendendo un tema risalente al 1936, e che ripeterà almeno un'altra volta in litografia negli anni futuri, e molte volte in disegni al tratto ed a gouache.

Una cartellina con 10 opere, visibile nella sezione apposita, è dedicata ad illustrare i Carmina Pariapea.

Curioso il menù appositamente realizzato per il ristorante El Toulà di Alfredo, a Cortina d'Ampezzo.