O buon Apollo

LA DIVINA COMMEDIA DI TONO ZANCANARO
POLO CULTURALE LE CLARISSE DI GROSSETO
DAL 29 APRILE AL 19 MAGGIO 2021

PARADISO, CANTO PRIMO, vv. 13-18

O buono Apollo, all'ultimo lavoro
fammi del tuo valor sí fatto vaso,
come dimandi a dar l'amato alloro.

Infino a qui l'un giogo di Parnaso
assai mi fu; ma or con amendue
m'è uopo intrar nell'aringo rimaso.
 

O buon Apollo ...

 

Dante, per descrivere il Paradiso, invoca l'assistenza di Apollo, mitologico dio protettore della poesia e dei poeti, perché l'aiuto delle sole Muse non gli è più sufficiente. Il dio pagano dovrà ispirarlo col suo canto, come fece quando vinse il satiro Marsia, tanto da permettergli di affrontare la difficile materia e meritare così l'alloro poetico.

 

 left red arrow vedi opera precedente

    HomePage      vedi opera successiva right red arrow