Bagonghi, nano

personaggio del circo (v), visto per la prima volta a Bolzano nel 1936 mentre lavorava con l’Angelo (v), e che rimase impresso nella sua fantasia al punto di farne oggetto di una lunga serie di lavori, sia dipinti sia in ceramica. Il nano Bagonghi compare anche in vari fogli sia del ciclo del Gibbo (v) che dei Demopretoni (v), dove a volte impersona se stesso, altre volte è simbolo di Vittorio Emanule III (v).

Di seguito due ceramiche dedicate al nano Bagonghi:

Pagliaccio (Nane Bagonghi), 1952, piatto di terraglia dipinta, graffita, invetriata diametro cm 32Pagliaccio (Nane Bagonghi), 1952, piatto di terraglia dipinta,
graffita, invetriata diametro cm 32
Il nano Bagonghi, 1952, piatto di terraglia dipinta e invetriata diametro cm 22,5Il nano Bagonghi, 1952, piatto di terraglia dipinta e invetriata diametro cm 22,5