Dai sogni di Gibbo

Dai sogni di Gibbo, china a tratto del 1942Qual'è il sogno ricorrente del Gibbo, che Carlo Emilio Gadda nel suo libro "Eros e Priapo" ha definito in vari modi fra i quali ricordiamo qui fra i molti: «Priapo moscio», «il Fava», «il Predappio-Fava», «El Fava impestatissimo», «il Batrace Stivaluto», «il Priapo Tumefatto», «il Fabulatore ed Ejettatore delle scemenze»?

Secondo Gadda e secondo Tono sicuramente le Gibboncine, sempre pronte al richiamo del «il Gran Correggione del Nulla» ed ai suoi voleri, che pare si concludessero rapidamente sul famoso divano a strisce presente nella Sala del Mappamondo di Palazzo Venezia, dove aveva il suo studio.

Da notare la testa del «Fabulatore ed Ejettatore delle scemenze» presente fra le gambe della Gibboncina di mezzo.

 

Dai sogni di Gibbo, china a tratto del 1942 cm 28x21 - ASTZ 14093