Omaggio al Barolo

Barolo, acquaforte del 1970Nel suo peregrinare per l'Italia Tono più volte è capitato nel Monferrato, dove aveva molti amici che coltivavano uve Nebbiolo, e producevano il Re dei vini, il Barolo cui è dedicata questa acquaforte del 1970.

Ricordo nella cantinetta di casa due bottiglie in particolare: una portava la data 1935, la seconda del 1946. Non so che fine abbiano fatto.

 Fra i tanti amici mi piace qui ricordare Nuto Revelli scrittore e partigiano, ed alcuni dei suoi libri, tutti pubblicati da Einaudi: Mai tardi (diario di un alpino in Russia), La guerra dei poveri e L'ultimo fronte (lettere di soldati caduti o dispersi nelle II guerra mondiale), La strada del Davai (accusa all'organizzazione dei vertici militari, responsabili della tragedia russa). Con Il mondo dei vinti e L'anello forte, Revelli ha dato voce ai "vinti" e, attraverso le loro storie, ha riportato all'attenzione il mondo dimenticato e abbandonato dei contadini.

Omaggio al Barolo, acquaforte del 1970, formato lastra cm 29x35