Cine

CineTono è sempre stato attento alla fisiognomica delle persone, soprattutto negli anni fra il 1930 e 1940, studiando volti, espressioni e atteggiamenti.

Girava con un blocco per appunti dove riportava rapidi studi che a volte poi riprendeva a casa per realizzare opere più complesse.

Il disegno presentato oggi appartiene a questa categoria: si tratta di un personaggio che in quegli anni, è datato 1938, sarebbe stato definito "matto" o "strano", e a Padova come nelle altre città era facile osservare in giro persone di questo genere; probabilmente si trova davanti all'ingresso di un cinema (si contavano a decine a Padova in quegli anni)  e indica uno dei manifesti. Le sue mani mostrano chiaramente le dita in tensione.

 

Cine, inchiostro a tratto e pennello del 1938 cm 17,5 x 12,5