I buon parenti

I buon parenti, acquaforte del 1942"I buon parenti" è una surreale incisione del 1942, quindi fra le prime realizzate da Tono dove i parenti sono visti come una specie di ragno con una testa mostruosa, quasi tutta cervello, un secondo piccolo ragno è in primo piano in basso a sinistra, mentre sullo sfondo campeggia una enorme farfalla con busto femminile.

Una Levanica donzella compare sulla destra e tutto intorno si stagliano i fiammiferi delle prime surreali incisioni zancanariane.

Simpatica la presenza in basso a destra di una teiera umanizzata, che richiama alla memoria il Cappellaio Matto di Alice in Wonderland. Tutto questo per raffigurare pubblicamente il cattivo rapporto che Tono aveva con la maggior parte dei suoi parenti, in particolare con la sorella più vecchia, Palmira, che lo picchiava quando era un bambino indifeso.

I buon parenti, acquaforte del 1942, formato lastra cm 16x19