La Malcontenta

La Malcontenta, 1970Nel 1970, su richiesta dell'editore Castaldi di Feltre, Tono realizza una delle sue migliori cartelle di litografie aventi come soggetto le stupende ville venete, qui viene mostrata solo la villa dei Foscari detta La Malcontenta.

Villa Foscari, detta La Malcontenta, fu progettata da Andrea Palladio nel 1559 a Malcontenta, località in prossimità di Mira nella provincia di Venezia, lungo il Naviglio del Brenta, per i fratelli Nicolò e Alvise Foscari, e nel tempo diventò il centro di un piccolo villaggio noto come "la piazza Foscari alla Malcontenta".

Perché si chiama così? Una leggenda vuole che la villa debba il soprannome di Malcontenta a una dama di casa Foscari, relegata tra le sue mura in solitudine a scontare la pena per la sua condotta licenziosa. Il mistero aleggia sulla storia della dama: si dice che ella visse in questo luogo i suoi ultimi trent'anni, mentre non fu mai vista uscire o affacciarsi dalle finestre. Il parco della villa era incolto e pieno di erbacce e rimane avvolto nel mistero il fatto di come la donna sia riuscita a sopravvivere. Nessuno le portò mai degli alimenti e nessuno visse mai con lei nella villa; su queste strane circostanze circolano ipotesi e aneddoti. Però è più facile che la causa sia un'altra, già trent'anni prima dell'atto di proprietà dei Foscari la zona si chiamava Malcontenta, probabilmente da "Brenta mal contenuta", perché il fiume straripava spesso.

Cliccando su questo link si possono vedere, nella sezione Opere del sito, tutti i fogli della cartella.

Dalla cartella delle Ville Venete: La Malcontenta, 1970, litografia 50x70 - ASTZ/L70018