I divoratori di case

10020Ancora un lavoro di impostazione surreale, questa volta con un chiaro intendimento politico. I "divoratori di case" sono gli speculatori che hanno indetto la distruzione di alcuni quartieri di Padova (fra cui la casa dove avrebbe abitato Donatello, particolarmente cara a Tono) appunto a fini speculativi, facendo spazio, fra l'altro, all'attuale piazza Insurrezione XXV Aprile.

Notare gli operai al lavoro su una casa umanizzata dal disegno, che porta i segni di chi abitava in quelle stanze. Sulla destra il Padrone, che ha un occhio anche dietro la nuca per controllare meglio il lavoro degli operai. In basso a sinistra lo stesso padrone in veste di scarafaggio.

Con questo soggetto sono noti anche un primo studio a china di piccole dimensioni, un grande studio a matita ed infine un olio.

 

I divoratori di case, 1942, acquaforte dimensione lastra 127x175