Lungosenna a Parigi

Lungosenna Parigi, inchiostro a tratto del 1937 dim. 16x12,5 - ASTZ 15635Tono alla fine degli anni ’30 si reca diverse vote a Parigi, ospite di parenti della madre li emigrati ed a volte di Leonor Fini, con cui pare abbia avuto una relazione.

A Parigi conosce anche Pablo Picasso, e vede Guernica in occasione dell’esposizione universale del 1937.

A Parigi Tono non si limita alla frequentazione dei musei e delle gallerie d’arte, o dei caffè, primo fra tutti il Cafè Flore dove si incontrava, pare, con la Leonor Fini, ma frequenta i teatri ed il mondo dell’avanspettacolo, cui dedicherà diversi fogli interessato com’era allo studio dei personaggi e delle loro fisionomie.

Tono frequenta anche i quartieri più malfamati, frequenta le rive della Senna e, così come in Italia si soffermava sui disoccupati i pensionati e i diseredati, ferma sui fogli i barboni che dormono sul lungosenna, come in questo studio ad inchiostro del 1937, realizzato sul blocco per appunti che era solito portare sempre con se.

Lungosenna Parigi, inchiostro a tratto del 1937 dim. 16x12,5 - ASTZ 15635