La mamma del partigiano

1893

Sempre intensa è stata l'attività politica di Tono Zancanaro, iniziata durante il fascismo, sotto la guida di persone come Eugenio Curiel od Egidio Meneghetti, con il ciclo prima del GIBBO e poi dei DEMOPRETONI, proseguita per tutta la sua vita con la militanza nel Partito Comunista Italiano, che lo ho sempre più sopportato che aiutato.
Il ricordo delle atrocità nazifascista è stato spesso ripreso, ricordando sia la figura dei partigiani caduti che il dolore dei loro famigliari, delle madri in particolare.
In questa gouache del 1965 sullo sfondo del partigiano impiccato, che ricorda i martiri di Bassano del Grappa, si ha un primo piano della madre del partigiano, che è il ritratto della madre di Tono.


La mamma del partigiano, china acquarellata del 1965 dim. 43,5x47 - ASTZ 1893